Cheiloplastica

Gli inestetismi delle labbra sono rappresentati da anomalie di forma o di volume delle labbra che in alcuni casi si risolvono con un atto chirurgico: la cheiloplastica.
La forma delle labbra può essere modificata eseguendo delle incisioni dentro la bocca e facendo, con la sutura, scivolare in fuori le labbra oppure con un intervento di "lifting delle labbra" che si può ottenere in due modi: facendo una piccola incisione all'esterno, cioè al confine del bordo più scuro delle labbra con la cute, e poi riposizionando più in alto il bordo stesso delle labbra oppure, agendo sempre dall'esterno, eseguendo un'incisione che sarà praticamente invisibile al confine tra le narici e la cute del labbro superiore, per poi sollevare in alto il labbro superiore. Generalmente si tratta dell'aumento di volume e del modellamento della forma delle labbra, meno frequentemente è richiesta una riduzione di volume oppure la correzione di postumi cicatriziali dopo traumi o interventi chirurgici. L'Intervento con innesti di tessuto proprio Porzioni nastriformi di derma e fascia temporale, ad esempio, vengono inserite all'interno delle labbra mediante incisioni agli angoli della bocca lunghe 3 millimetri circa. Può restare un segno nella sede di prelievo. In alternativa microinnesti di grasso, tecnica nota come "lipofilling", prelevati con piccole cannule da zone donatrici e iniettati con una siringa nella zona da riempire.