Addominoplastica

Tra gli inestetismi addominali più comuni, il rilassamento cutaneo è certamente uno dei più rilevanti e sofferti. Spesso il rilassamento della pelle è accompagnato da diastasi dei muscoli retti addominali che rappresenta un ulteriore fattore di disagio psicologico.

I pazienti che presentano questi inestetismi possono essere soggetti perdita di autostima con conseguente circolo vizioso a danno dell’immagine personale.

L’intervento prevede la rimozione del grasso o del tessuto adiposo in eccesso al fine di tendere la parete addominale. Infatti, lo scopo dell’addominoplastica è quello di appiattire la parete addominale  per ottenere una pancia piatta, asportare ed eliminare la cute e il grasso in eccesso per la riduzione dell’addome, rinforzare i muscoli addominali rilassati e ricostruire l’ombelico secondo la sua forma originaria.

L’addominoplastica è indicata indistintamente a tutti quei pazienti, di sesso maschile e femminile, che presentano un importante cedimento della cute a livello della regione addominale, che si può associare o meno ad un eccesso di grasso. La valutazione pre operatoria parte sempre dai desideri e dalle aspettative del paziente.

Il chirurgo plastico effettuerà una prima visita approfondendo tutti gli aspetti che il paziente stesso ritenga importanti. A questo punto passerà a una valutazione più specifica e ad un esame obiettivo, durante i quale verranno presi in considerazione tutti i fattori fisici necessari alla fattibilità dell’intervento di chirurgia plastica e al raggiungimento del risultato desiderato

 

 

Addominoplastica Uomo

L’addominoplastica uomo, chiamato anche Chirurgia Estetica Addominale, è un intervento di chirurgia estetica uomo   rivolto a risolvere uno dei maggiori crucci maschili: l’asportazione chirurgica dell’adiposità localizzata e dell’eccesso cutaneo addominale. Molti uomini desiderano un addome più tonico  e piatto. A volte una regolare attività fisica, una corretta alimentazione, persino diete e trattamenti possono non portare al risultato sperato. L’addominoplastica maschile in questi casi può migliorare il problema sensibilmente o addirittura risolvere il rilassamento cutaneo  in seguito a perdita importante di peso o normale invecchiamento cutaneo o al rilassamento delle strutture muscolari. 

L’addominoplastica in alcuni casi provvede anche al “rifacimento” della parete dei muscoli retti addominali. Se il paziente ha una buona capacità di cicatrizzazione ed evita eccessivi movimenti nel periodo di convalescenza, la cicatrice sarà sottile e filiforme.
Il posizionamento della stessa è tale per cui è nascondibile con un normale slip. Durante i primi mesi la cicatrice sarà più evidente visto il colore rossastro post chirurgico. Nei mesi successivi tenderà a sbiadire.